Lettera Mensile luglio 2018
Luglio 2018 Carissimi Fratelli! Per la prima volta mi trovo ad inviare le notizie dalla Casa Generalizia ed anche alcune notizie raccolte da tutta la Congregazione a nome del Superiore Generale e del Consiglio Generale. Prima di tutto inizio inviandovi i cordiali... Czytaj więcej
IL NUOVO CONSIGLIO GENERALE dei Missionari...
Padre Silvano è stato rieletto Superiore Generale dei Missionari Salettini  per un secondo mandatoEcco la composizione del nuovo Consiglio GeneraleSuperiore Generale: padre Silvano MARISA (Italia)Vicario generale: padre Jacek PAWŁOWSKI (Polonia)2 °... Czytaj więcej
Il 32 ° Capitolo Generale
Il 32 ° Capitolo Generale ha iniziato le sue discussioni a Las Termas de Rio Hondo - Argentina. Le 32ème Chapitre Général a Las Termas de Rio Hondo - Argentine. Czytaj więcej
INFO NEWS 2018 n. 01
NASCITA Tra il sogno di Dio e il sonno di Massimino e Melania appare la Bella Signora sulla montagna di La Salette. Era autunno, era sabato ed era una giornata di sole. I Gargás, silenziosi testimoni di questo evento, custodiscono le immagini... Czytaj więcej
prev
next

Santuari più visitati

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 112
News
Giovedì, 13 Dicembre 2018 16:28

Natale 2018

   

                                                                                                                                          Natale 2018

                                                           “Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Venne fra la sua gente , ma i suoi non l’hanno accolto “ (Gv 1 9 e 11).

 

Carissimi Confratelli,

le celebrazioni natalizie offrono puntualmente ogni anno a me e al CG la piacevole opportunità di entrare nelle vostre comunità per porgere a tutti ed a ognuno gli auguri più belli e fraterni di Buon e Santo Natale come pure di Felice e fruttuoso Anno Nuovo.

 

Desidero estendere questo messaggio augurale in modo particolare ai nostri anziani e malati, a coloro che vivono un momenti di particolare disagio spirituale e comunitario, ai nostri giovani in formazione, come pure ai nostri benefattori, ai Laici Salettini e alle SNDS che condividono con noi le sfide e le preoccupazioni dell’annuncio della buona Novella in tante parti del mondo in particolare al santuario della Santa Montagna.

Auguro, inoltre, che la luce irradiante dalla grotta di Betlemme illumini i cuori e le coscienze di ognuno perché la nostra vita personale e il nostro ministero siano sempre orientati a rendere presenti e visibili nel mondo di oggi la misericordia e il volto amoroso del Padre così come sono stati testimoniati dal Signore Gesù.

Auguro a tutti di riscoprire in questo Natale, la gioia di vivere in comunità con le difficoltà, le sfide ma anche la diversità di ricchezze che essa comporta; di lavorare e pregare insieme come pure di discernere insieme il modo migliore di servire la Chiesa e la Congregazione alla luce del nostro carisma.

Da qualche anno ormai il CG è solito proporre all’attenzione di tutta la Congregazione un tema annuale allo scopo di aiutare e stimolare la riflessione personale e comunitaria su di un argomento ritenuto di particolare importanza per il cammino umano, spirituale, pastorale e carismatico di ogni religioso salettino.

Il tema di quest’anno “Testimoniare la bellezza della diversità” vuole mettere un accento positivo sulle tante diversità ( cultura, lingua, sensibilità ) che costituiscono la ricchezza e la bellezza del nostro vivere insieme in una grande famiglia internazionale ed interculturale come è la nostra Congregazione oggi.

Esso ci preparerà piano piano alla celebrazione dell’anno delle Vocazioni che inizierà il prossimo mese di settembre e successivamente a quella dell’anno mariano.

Il tema, a mò di slogan, vuole sottolineare alcuni aspetti importanti che dovrebbero caratterizzare la nostra vita religiosa, comunitaria e apostolica nel mondo di oggi:

Testimoniare: come religiosi, in virtù della sequela del Signore, casto, povero e obbediente, siamo chiamati a dare ragione della nostra unione profonda con Lui con tutte le nostre forze, la nostra mente e il nostro cuore, ben sapendo che la testimonianza ha un valore indiscusso solo se accompagnata da un serio e radicale impegno di vita personale.

La bellezza: siamo invitati a vedere non solo il positivo, il bello e il buono che è dentro di noi ma anche quello che è presente attorno a noi, nei nostri confratelli, nel ministero pastorale di ogni giorno, nelle persone che incontriamo e nel mondo in cui viviamo. In altre parole siamo sollecitati a guardare le persone e la realtà che ci circonda con l’occhio di Dio ( cfr Gen 1).

Diversità: accogliere le nostre differenze non tanto come una cosa negativa da eliminare o combattere bensì come una opportunità ed una grazia da vivere e da valorizzare al massimo. Affrontare questa sfida con serenità e senza pregiudizi, ci permette di maturare nella fede e nella comunione fraterna come pure di costruire ponti per facilitare l’incontro, l’ascolto e la condivisione allontanando da noi la tentazione di erigere muri o barriere anacronistici capaci solo di dividere e allontanare.

In virtù del nostro carisma, siamo chiamati a contrastare con tutte le nostre forze, con la parola e soprattutto con l’esempio della vita, una certa mentalità radical borghese – fatta di rifiuto, esclusione, rigetto del diverso - che si sta facendo prepotentemente strada nella nostra società, fomentando allarmismi e paure non sempre motivate.

Cogliere la diversità come opportunità e ricchezza, invece, farà di noi certamente dei profeti credibili agli occhi del mondo di oggi ( cfr Dec. 8 CaGen 2018).

Il Consiglio Generale, al fine di portare avanti un cammino condiviso e“ sinodale” in tutta la Congregazione, preparerà delle brevi e semplici schede trimestrali per la riflessione personale e comunitaria che verranno fatte recapitare ad ogni religioso tramite le Segreterie Provinciali e Regionali.

Come già annunciato, a partire dal 1 gennaio 2019 ci saranno dei cambiamenti a livello dell’Amministrazione Generale. P. Belarmino (Angola), attuale e solerte Segretario Generale, lascerà il posto a P. Memé Romuald (Madagascar ), P. Alex , Economo Generale da ormai 11 anni, sarà rimpiazzato da P. André Zontek (Polonia) e l’incarico di Direttore della casa sarà ricoperto da P. Paulo Banga (Angola).

I nuovi confratelli arriveranno a Roma nella prima quindicina di dicembre. A loro l’augurio sincero di un proficuo ministero nella casa generalizia assieme al Consiglio Generale, e alle loro rispettive Province un sentito grazie per avere “liberato” questi confratelli per il servizio alla nostra grande famiglia religiosa.

A coloro che ci lasciano tra qualche mese vada il plauso e la riconoscenza mia personale, del Consiglio Generale e di tutta la Congregazione per il prezioso, disinteressato e fruttuoso lavoro svolto nella precedente amministrazione. Il Signore e la Vergine de La Salette li ricompensino di tutto il bene fatto in favore della casa generalizia e della Congregazione.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

P. Silvano e Consiglio Generale

News from Rome

+ I PP. Jojohn e Nunda   stanno continuando a frequentare con evidente profitto il corso d’italiano in una scuola al centro di Roma. Da qualche tempo hanno iniziato anche a presiedere la celebrazione eucaristica della comunità, rigorosamente in lingua italiana. A loro va il plauso e il sostegno fraterno di tutta la comunità della casa generalizia per gli sforzi di inculturazione messi a segno fino a questo momento.

+ Nella seconda parte del mese di novembre sono stati nostri graditi ospiti tre Laici Salettini brasiliani, collaboratori stretti di P. Isidro Perin, parroco e Rettore del santuario salettino di Curitiba.

+ P. Antoni Skalba, rettore del santuario de La Salette (Francia) e i PP. Michael, Gomes e Albert membri della comunità internazionale hanno trascorso con noi alcuni giorni di riposo e di vacanza. Mentre il P. Antoni era impegnato nell’incontro internazionale dei rettori dei santuari, gli altri confratelli hanno vestito l’abito dei turisti e dei pellegrini, visitando i luoghi storici e cristiani della capitale italiana.

+ Il 29 novembre è stata una data storica per P. Jojohn. Trascorsi tre mesi dall’inoltro dei documenti per regolarizzare la sua presenza in Italia finalmente è venuto in possesso della “carta di soggiorno” che gli permetterà di circolare liberamente in Europa e nel mondo a servizio della Congregazione.

+ Il 4 dicembre P. Silvano si è recato in Francia per partecipare alla riunione del Bureau dell’APS che ha avuto luogo a Gières, casa generalizia delle SNDS. Sono stati affrontati alcuni problemi concernenti l’organizzazione dei servizi di accoglienza e di pastorale al santuario de La Salette.

+ Il 7 dicembre P. Jacek è volato a Busk (Ucraina) per ricevere i Voti Perpetui di fr. Ivan Diakiv, primo missionario salettino del paese.

+ il 9 dicembre i PP. Silvano e Jojohn sono partiti alla volta di Rutete (Tanzania) per una visita fraterna alla comunità missionaria salettina che quest’anno ha celebrato il secondo anno di presenza nel paese e nella diocesi di Bukoba. Rientreranno a Roma all’alba del 23 prossimo.

Pubblicato in INFO (IT)
Sign in with Google+ Subscribe on YouTube Subscribe to RSS Upload to Flickr

Servizio Informazione Religiosa

 

Login >>> ELENCHUS

Vai all'inizio della pagina