Lettera Mensile luglio 2018
Luglio 2018 Carissimi Fratelli! Per la prima volta mi trovo ad inviare le notizie dalla Casa Generalizia ed anche alcune notizie raccolte da tutta la Congregazione a nome del Superiore Generale e del Consiglio Generale. Prima di tutto inizio inviandovi i cordiali... Czytaj więcej
IL NUOVO CONSIGLIO GENERALE dei Missionari...
Padre Silvano è stato rieletto Superiore Generale dei Missionari Salettini  per un secondo mandatoEcco la composizione del nuovo Consiglio GeneraleSuperiore Generale: padre Silvano MARISA (Italia)Vicario generale: padre Jacek PAWŁOWSKI (Polonia)2 °... Czytaj więcej
Il 32 ° Capitolo Generale
Il 32 ° Capitolo Generale ha iniziato le sue discussioni a Las Termas de Rio Hondo - Argentina. Le 32ème Chapitre Général a Las Termas de Rio Hondo - Argentine. Czytaj więcej
INFO NEWS 2018 n. 01
NASCITA Tra il sogno di Dio e il sonno di Massimino e Melania appare la Bella Signora sulla montagna di La Salette. Era autunno, era sabato ed era una giornata di sole. I Gargás, silenziosi testimoni di questo evento, custodiscono le immagini... Czytaj więcej
prev
next

Santuari più visitati

News
Giovedì, 02 Novembre 2017 14:49

Rivista La Salette November 2017

Dio è sempre presente sulla montagna. Nella Bibbia troviamo molte montagne. La montagna è un luogo dove Dio ci parla, ci incontra, ci forma. La maggior parte delle grandi civiltà sono state affascinate dalle montagne. Miti e leggende, rituali e pellegrinaggi, hanno spesso deificato la montagna. Nella Bibbia, la montagna è un luogo simbolico in cui cielo e terra si incontrano. Mosè riceve le tavole della legge sul monte Sinai. Gesù pronuncia lui pure il suo programma inaugurale, le famose Beatitudini, su di una montagna.nov 2017 1nov 2017 2

Pubblicato in INFO (IT)

CONSIDERAZIONI E SUGGERIMENTI PER L’ORGANIZZAZIONE PROSSIMO INCONTRO EUROPEO DEI LAICI SALETTINI

Di ritorno dal 4° Incontro Europeo vogliamo rispondere all’invito fatto da padre Enrico di inviare le nostre considerazioni e i nostri suggerimenti per l’organizzazione del prossimo Incontro Europeo. Per una buona organizzazione pensiamo che sia importante tenere presente questi aspetti:

- DATA DELL’INCONTRO: è importante che la data venga stabilita almeno un anno prima (entro la fine dell’anno precedente all’anno della realizzazione dell’Incontro). Appena la data è stabilita è necessario diffondere la comunicazione alle varie Province Europee. Conoscere la data con anticipo permette alle persone che lavorano di poter chiedere i permessi/ferie necessari per potersi assentare e di organizzare i propri impegni familiari e personali per tempo. Consente inoltre di poter acquistare i biglietti per il viaggio a costi più vantaggiosi.
Durante l’Incontro Europeo alcuni laici hanno segnalato che Settembre è un mese in cui è complicato assentarsi per molte persone che lavorano, soprattutto nella scuola, e hanno indicato di individuare un altro periodo per lo svolgimento del prossimo Incontro. Anche scegliere date vicine alle ricorrenze del 10 Settembre e del 19 settembre non è consigliabile per via del coinvolgimento di molti laici nella preparazione delle feste. Meglio forse il periodo primaverile/estivo (maggio-agosto).
- PREPARAZIONE DELL’INCONTRO: è importante che l’Incontro sia organizzato da una Commissione di Lavoro, costituita da Laici e Missionari di ogni Provincia Europea, che abbia il compito specifico di intensificare la comunicazione con i partecipanti dell’Incontro, preparare il programma dell’Incontro e coordinarne il suo svolgimento e la sua realizzazione. La Provincia Europea che ospita l’Incontro, invece, si dovrebbe occupare dell’organizzazione dell’ospitalità dei partecipanti. E’ importante che la Commissione di Lavoro possa riunirsi almeno 6 mesi prima della data in cui si svolgerà l’Incontro.
Potrebbe anche essere importante che quando la KEP si riunisce possano partecipare anche i Coordinatori dei Laici delle Province Europee, come avviene già in America, che quando i Consigli Provinciali si incontrano è prevista una giornata di riunione insieme anche ai Rappresentanti dei Laici.
- DURATA DELL’INCONTRO: la durata di 3 giorni per l’Incontro è un buon tempo. Per ridurre i giorni di assenza dal lavoro e facilitare una maggior presenza di partecipanti è preferibile che l’Incontro si possa svolgere a cavallo del weekend, tipo dal giovedì sera alla domenica.
- CONTENUTI INCONTRO: è importante che ogni Incontro abbia un tema/titolo e che questo tema sia sempre collegato ai temi decisi dall’Incontro Internazionale dei Laici Salettini. E’ importante che, nello svolgimento dell’Incontro, siano presenti in modo equilibrato i seguenti contenuti:
-Preghiera
-Formazione
-Temi dei Laici
-Scambio delle esperienze
E’ anche importante, laddove è possibile, organizzare momenti di visita e conoscenza dei luoghi salettini e/o culturali del luogo in cui si svolge l’Incontro.
In ogni Incontro è bene che siano presenti momenti di lavoro e di confronto in piccoli gruppi e nel gruppo allargato. Riguardo alla preghiera è importante che, oltre ai momenti di preghiera comune, possa essere previsto anche del tempo per la preghiera personale. Inoltre, durante l’Incontro Europeo di Santiago, alcuni laici hanno sottolineato l’importanza di inserire nei programmi degli incontri futuri anche un momento dedicato al sacramento della riconciliazione. Potrebbe anche essere molto importante che, nel prossimo Incontro Europeo, si incominci a discutere la struttura e la visibilità dei Laici a livello Europeo. E’ necessario poi che ogni Incontro Europeo possa terminare con l’elaborazione di un documento ufficiale che sintetizzi le decisioni/orientamenti presi durante il suo svolgimento.

I Laici della provincia Italiana/Spagnola
partecipanti al 4° Incontro Europeo

Pubblicato in LAICI ASSOCIATI (IT)
Sign in with Google+ Subscribe on YouTube Subscribe to RSS Upload to Flickr

Servizio Informazione Religiosa

 

Login >>> ELENCHUS

Vai all'inizio della pagina